Attività
Biografia
Concept
Opere
Parole
Altri
info@sebastianobalbo.it
Detesto la parola quando diventa strumento di guerra per convincere, rassicurare, blandire e infine per conquistare nuovi territori.









ARTE

Fa più arte l'occhio che guarda della mano che dipinge.
L'arte è nella mia testa, ciò che vendo sono i souvenirs di un'idea .
Ogni idea, quando diventa materia e “cosa del mondo” rivela di se l'aspetto povero. Questo potrebbe commuovere se non fosse la vergogna a prevalere.

Nel novecento l'arte ha completato il giro. Siamo di nuovo all'inizio ma con occhi nuovi, e l'inizio dell'arte è sempre un dito che indica e una voce che dice:”guarda quanto è bello!”



GALLERISTI...MA ANCHE CRITICI

Un'oca che ripete un verso imparato, copiato o creato: questo vi piace. Un verso “tanto originale” ripetuto uguale ma diverso quel tanto che basta per far pensare ad un percorso. Artisti che per vent'anni, trenta, o per tutta una vita restano fedeli ad un codice, che esauriscono ogni energia nello studio delle varianti(questa la chiamate ricerca). Un verso riconoscibile nel fitto della boscaglia, di questo vi accontentate voi che state all'arte come le mosche alla merda.
O farfalline al fiore se preferite.

Cercate il nuovo e puntualmente lo riconoscete quando è ormai vecchio.



CRITICI... MA ANCHE ARTISTI

Le visioni di artisti e critici se non condivise sono solo allucinazioni.

...Non sanno, neppure io so ma loro credono di sapere



ARTISTI

Per un artista produrre solo bellezza è poco significativo, ne esiste talmente tanta di bellezza fuori : bellezza che già c'era, bellezze casuali e inconsapevoli, bellezze di rimbalzo, bellezza senza volontà o generata dal tempo, nel piccolo e nell'enorme, bellezza ricercata e ottenuta, bellezza ricercata e mancata: magnifica nel suo fallimento. Servono gli occhi allora, non la mano. Ciò che l'artista può fare di unico è produrre senso, qualcosa che appartenga all'uomo, al passo dell'esistere, che lo descriva, che descriva momento e movimento, che tracci il nostro contorno, il trascinare, l'alzare la testa, il sangue ed il vomito. Con leggerezza e meraviglia. Volendo.

Quando sei troppo veloce diventi invisibile per il tuo tempo, esattamente quello che succede quando sei troppo lento.